Top

Scultura

Sono un minimalista nel senso che amo togliere la materia per rappresentare il significato delle opere anziché aggiungerla.
Qualcuno associa il minimalismo ad una semplice e banale riduzione; un atteggiamento facile che chiunque potrebbe esercitare. Come diceva Munari: sarà semplice ma tu non ci hai pensato.
All’osservatore può sembrare più facile l’atteggiamento di togliere fino all’estremo anziché aggiungere materia per definire la forma.
In realtà è un esercizio che richiede molto impegno e studio. Cerco sempre, anche nei pannelli artistici, di togliere materiale mediante tagli o limitandone l’impiego per quanto possibile.

Essendo l’arte del nostro periodo concettuale è più importante significare che svolgere il lavoro manualmente. Mi affido spesso all’utilizzo delle macchine per la lavorazione che non possono invece essere sostituite alla mente di chi idea e porta a compimento il processo progettuale.
A mio avviso trovo inopportuno sostituirsi alla tecnologia quando lo stesso lavoro può essere realizzato da una macchina senza sminuire l’opera d’ingegno dell’artista.
Manualmente plasmo la materia per creare il modello in modo da valutarne la proporzione e la massa.
Le sculture le realizzo in marmo, inizialmente in scala ridotta, ma anche materiali a basso costo come i poliuretanici. Utilizzo spesso il marmo per le sculture. Scolpisco o meglio tolgo la materia anche utilizzando la fiamma a gas.

Tags:

Graphic Design

Category:
Date: